Berlusconi e il sosia

29/06/2009

Chi critica la condotta di Berlusconi dovrebbe imparare a memoria Il sosia di Dostoevskij, opera giovanile ritenuta troppo prolissa perfino da Belìnskij, primo mentore del nostro eroe (evidentemente Belìnskij non aveva idea di quanto sarebbe diventato prolisso il nostro eroe). Berlusconi è l’unico in Italia a non avere bisogno di un sosia, di sentirsi dire che è “migliore degli altri” e non “il peggiore di tutti”. Le cose di cui ha bisogno Berlusconi sono altre: Gianni Letta e il Milan (mica delle televisioni). Se le perde, torna ad essere un Goljàdkin come gli altri.

Annunci

Una Risposta to “Berlusconi e il sosia”

  1. mediolungo Says:

    il pessimismo é dei tristi figuri dell’esercito di suDARIOFranceschiniello in rotta verso il congresso della smobilitazione http://laconoscenzarendeliberiblog.wordpress.com/2009/06/30/ma-quale-scossa-contro-berlusconi-la-scossa-lhanno-avuta-loro-che-sono-un-esercito-di-franceschiniello-in-rotta/
    l’ottimismo é di chi ha un identità forte e può scommetterci sopra senza problemi

    berlusconi é l’unico così in Italia e per questo non ha un sosia


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: