Consigli di non lettura

17/06/2009

Maddalena in estasirivisitazione della Maddalena in estasi di Caravaggio

Fuggite i consigli librari. Specie i regali. Specie se accompagnati da esortazioni tipo “devi assolutamente leggere questo libro.” Specie gli Oscar Mondadori di filosofia. Tipo l’elogio della fuga di Henri Laborit, regalatomi perché assolutamente lo leggessi. Scritto per “rispondere ad alcune domande su alcuni argomenti”. Tipo il piacere. Laddove esso non viene detto essere “né più sporco, né più brutto, né più amorale” di altri “argomenti” quali amore, benessere e gioia (pagina 91). Laddove si sostiene che esso – il piacere – venga deprecato “per colpa di automatismi sociali e culturali”. Laddove non si considera che esso non è più sporco etc.  esclusivamente in sé, ma anche negli “automatismi sociali e culturali” che si tendono ad assumere per reiterarne l’esperienza. Cosa che invece è chiarissima nelle lezioni spirituali per giovani samurai di Yukio Mishima (altro libro regalatomi perché assolutamente lo leggessi). Laddove, parlando dello stesso argomento (pagina 30) si rimprovera ai giovani moderni di vivere per il piacere e non per la passione. Questione di comodo. In quanto per la seconda si è costretti a rischiare la vita. Per il primo solo quella degli altri. Ragione sufficiente – aggiungo – per non accettare i consigli librari di chi ha  la passione per la lettura e il piacere di consigliare dei titoli.

Annunci

5 Risposte to “Consigli di non lettura”

  1. usta Says:

    Quello di Henri non ti è stato “regalato” ma prestato. Ed il consiglio alla lettura non è per forza perchè venga apprezzato ma per creare dialogo e confonto, come in effetti si sta facendo.

    p.s.
    bella foto!

  2. Stampa Says:

    Se invece il libro lo regala un editore con tanti complimenti però, tu, e altri, non vi sottraete al piacere di scrivere una bella recensione. VERGOGNA!

  3. Valeria Says:

    Non sono d’accordo. I consigli si danno e si ricevono, ognuno è libero poi di regolarsi come meglio crede. Ognuno ha la sua testa. Io non ringrazierò mai abbastanza chi mi ha consigliato i libri più belli della mia vita. Forse per voi è facile, a casa mia c’erano solo riviste e quotidini, già qualcosa per carità…ma libri zero assoluto. Ho avuto bisogno dei consigli io. E oggi ogni tanto li dò, e ogni tanto qualcuno mi ringrazia pure, e mi basta.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: