Negri, purché se ne parli

29/10/2008

Vincenza fa tenerezza. È una ragazza panciuta, vestita alla moda delle adolescenti. Viene da Potenza. Parla con forte accento meridionale. Si emoziona alle lusinghe dei fotografi. A telecamera spenta chiede ai giornalisti a che ora andrà in onda il servizio. Nemmeno si rende conto del casino che ha combinato. Il padre, pregiudicato, deve averla istigata. La madre, che con lei gestisce la pizzeria di famiglia, l’ha mandata avanti. E così Vincenza ha preso il pennarello e scritto quel che c’era da scrivere in un quartiere in cui il problema sono i negri. Di fronte a un esercizio che è andato avanti grazie ai negri, ma che per colpa dei negri rischia di chiudere per sempre. «Io qui ho investito dei soldi, per il futuro mio e dei miei figli» dice la madre intromettendosi appena. «Se è questo che vuole la legge, noi ci dobbiamo adeguare». La pizzeria Tre Botti ha appena finito di scontare il secondo periodo di stop ordinato dal questore di Padova per motivi di ordine pubblico, cui è seguita un’ordinanza del sindaco Flavio Zanonato (Pd) che ha vietato la somministrazione di alcolici e imposto la chiusura alle 19.30. Orario un po’ insolito per un esercizio nel quartiere Arcella, prima periferia padovana, distretto ad alta densità di immigrati a nord di una città che ne accoglie più di 20 mila. Dove l’amministrazione comunale non è riuscita a imporre il decoro, finendo per ammassare parte degli inquilini dei palazzi di via Anelli. Spostando un problema che è di tutto il Nord-Est. Un’area produttiva, che però sembra costretta a crescere assieme ai propri ghetti. Perché il modello imprenditoriale attrae manodopera non specializzata e a basso costo. Non certo cervelli. Alle imprese del Nord-Est servono negri. E i negri fanno casino.

Il resto su tempi.it o giovedì in edicola.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: